Il design che rinasce di Karen Ryan


Pensate mai a quanto scarto produce la nostra società moderna? Karen Ryan parte proprio da questi pezzi per creare nuovi elementi di design.

……….

Ora che le feste sono solo un ricordo dobbiamo fare i conti con tutto quello che è rimasto e tutto ciò che è avanzato.

Queste festività sono anche un’occasione per riflettere sull’aspetto consumistico della nostra società: quanti oggetti superflui compriamo e regaliamo? Quante cose buttiamo ciclicamente perché obsolete e ricompriamo nella versione più nuova e alla moda?

Now that holidays are a only a memory we have to deal with all that has been and all that is advanced.

These festivity are also an opportunity to reflect on the consumerist aspect of our society: how many unnecessary items you buy and give? How many things we throw away cyclically because old and buy back in the newer and fashionable version?

KAREN RYAN: IN THE WOODS, UNMADE, SECOND HAND

Su tutti questi temi riflette e ci fa riflettere Karen Ryan artista e designer che ha studiato grafica, arte e grafica 3D dopo essersi laureata in design del prodotto presso la Royal College of Art.

On all these issues reflects and makes us think Karen Ryan artist and designer who studied graphic, art and 3D graphics after graduating in product design at the Royal College of Art.

Karen Ryan

© By Karen Ryan

Karen Ryan

Karen Ryan

© By Karen Ryan

Nel suo lavoro In the Woods Karen recupera vecchie sedie che sono state buttate via perché non più volute. Da questi scarti ecco che prendono vita nuovi oggetti, con nuove connotazioni e forme ma sempre di design.

Queste opere e tutte le altre nascono dall’osservare il costante aumento di oggetti di design e relativi scarti e rifiuti, emblema della società ricca che sfoggia il suo surplus nei confronti della parte del mondo meno fortunata.

In his work In the Woods, Karen recover old chairs that have been through away because they are no longer wanted.

From these scraps here that come to life new objects, with new connotations and forms but always design objects.

These and all other works are born from observing the steady increase of design objects and related wastes, emblem of rich society that flaunts its surplus against the less fortunate part of the world.

Karen Ryan

By Karen Ryan Unmade 07

Karen Ryan

Karen Ryan Unmade 07

Karen Ryan

Karen Ryan

Second hand

Karen Ryan

Second hand

Il contrasto continua con i vasi della serie Unmade 07. Vecchi vasi comprati nei negozi delle pulci o nei banchetti di beneficenza. Il decoro originale viene in parte grattato via per lasciar posto alla sola scritta Unmade 07.

Anche nella serie Second hand i protagonisti sono i classici piatti di ceramica decorata a cui viene eliminato tutto e rimangono solo alcune parole chiave. L’obiettivo? Punzecchiarvi la morale e farvi pensare.

The contrast continues with the vessels of the series Unmade 07. Old pots bought in flea stores or in charity banquets. The original decor is partly scraped off to leave space only to the words Unmade 07.

Same idea for the series’s Second Hand: on the classic ceramic plates decorations are deleted, with exception for a few key words that are intended to prick your morality and make you think.

 

Pronto a diventare un esperto dell'interior design?
Rispettiamo la tua privacy.

Lascia un Commento