Una casa che cresce per la popolazione del Messico


Forse tanti non lo sanno, ma si è conclusa da poco la primissima biennale di architettura a Chicago: un evento molto importante e che ha riscosso un gran successo di pubblico e critica, considerando che mai nel nord America era stata organizzata una panoramica del genere.

Tantissimi studi di architettura provenienti da tutto il globo, molti anche gli studi Italiani che si sono cimentati in progetti innovativi e riflessivi.

Uno in particolare affronta un tema quanto mai attuale: il sovrappopolamento e la scarsità di risposte adeguate da parte dei governanti chiamati in causa.

Perhaps many don’t know it, but it just ended the very first Biennale of Architecture in Chicago: a very important event and it has been a great success with audiences and critics, whereas ever in North America was organized an overview of the genre.

Many architectural firms from around the globe, many also Italian, who have ventured into innovative and thoughtful projects.

One in particular faces an ever present issue: overpopulation and the scarcity of adequate answers to those called into question.

 

18_Tom_Harris

19_Tom_Harris

L’architetto Messicano Tatiana Bilbao ha presentato un modulo abitabile flessibile, capace di ingrandirsi nel tempo in base alle esigenze familiari ma anche adattabile in base alle diverse caratteristiche climatiche.

In Messico il problema delle abitazioni sociali è davvero sentito, a causa della scarsità di alloggi per circa nove milioni di case.

L’architetto ha voluto dedicarsi alla progettazione di dimore che rispondessero non solo a bisogni numerici, ma anche a requisiti minimi più accettabili per la popolazione messicana.

The Mexican architect Tatiana Bilbao presented a flexible living space module, able to grow over time according to family needs but also adaptable to different climatic characteristics.

In Mexico the problem of social housing is really felt, because of the shortage of accommodation for around nine million homes.

The architect has dedicated to designing homes that met not only in numerical needs, but also to more acceptable minimum requirements for the Mexican population.

5_Steve_Hall

11_Steve_Hall

Il progetto è stato commissionato dal governo Messicano come parte di un programma di aiuto per le persone con scarsi introiti, al fine di rendere possibile anche per loro l’acquisto di una casa: metà del costo sovvenzionato e l’altra metà a credito.

In occasione della Biennale, Tatiana e il suo team hanno costruito un prototipo a scala reale: un cuore composto da blocchi di cemento espandibile tramite moduli costituiti da materiali più leggeri, come i pallet in legno.

Questo proprio per permettere alle unità di espandersi e prendere forma con diversi layout: da questo punto di partenza i moduli hanno una pianta più grande della maggior parte delle case sociali presenti in Messico, che hanno in genere un’area di 43 m² (il minimo di legge).

The project was commissioned by the Mexican government as part of an aid program for people with low return, in order to make it possible for them buying a house: half of the cost subsidized and the other half on credit.

For the Biennial, Tatiana and his team have built a full-scale prototype: a heart made up of concrete blocks expandable via modules made of lighter materials, such as wooden pallets.

This precisely to allow the units to expand and take shape with different layouts: from this point of departure the modules have a larger plan of most of the social houses present in Mexico, which generally have an area of 43 m² (minimum federal requirements).

TatianaBilbaoSC_BotanicalGardenCuliacan_creditIwanBaan

TatianaBilbaoSC_SustainableHousing_creditTatianaBilbao

In questa prima fase i moduli sono composti da una cucina con una zona giorno a doppia altezza (5 mt in altezza), un bagno e due camere a cui se ne possono aggiungere altre 5 in caso di necessità.

Tatiana con questo progetto ha davvero voluto dare più spazio alla sua gente, senza però tradurre questo bisogno di più ampiezza in costi eccessivi.

Non tutto è rifinito, il che contribuisce a contenere i costi e al contempo da all’abitazione un aspetto semplice ma decoroso per le persone che ci dovranno vivere.

Al momento sono state realizzate 23 unità, con l’obiettivo di arrivarne a costruire 3.000 in un anno.

In this first phase, the modules consist of a kitchen with a living area with double height (5 meters in height), a bathroom and two rooms to which they can add 5 more if necessary.

Tatiana with this project has really wanted to give more space to his people, but did not translate this need of more amplitude in excessive costs.

Not everything is refined, which helps to keep costs but at the same time make the house looks simple yet decent for the people who will have to live there.

At the time they were made 23 units, with the aim of building 3,000 in a year.

Perché la casa è un diritto e non un privilegio.

Because the house is a right and not a privilege.

http://chicagoarchitecturebiennial.org/

http://www.tatianabilbao.com/

Pronto a diventare un esperto dell'interior design?
Rispettiamo la tua privacy.

Lascia un Commento