Una micro-casa tra passato e futuro


English version >> http://bit.ly/2bnuFWC

Stoccolma è una città in continua ricerca di nuovi alloggi, in cui ogni spazio minimamente abitabile viene ristrutturato per essere venduto quanto prima.

I prezzi al metro quadro sono in continua crescita e non c’è tempo per lunghi progetti di rinnovo che ritarderebbero preziose occasioni di vendita.

Per questo quando l’architetto Karin Matz e il suo cliente hanno scoperto la storia di questa micro-casa di soli 36 mq, sono rimasti increduli.

Una micro-casa per metà rinnovata e per metà grezza

La ristrutturazione cominciata negli anni ’80 e poi fermata aveva lasciato la casa ferma nel tempo.

Carta da parati non completamente tolta, un rubinetto, qualche piastrella.

La sfida del progetto consisteva nel far combaciare nella piccola casa tutte le richieste del cliente; un appartamento con tutte le comodità e una grande doccia, possibilità di movimento e di divisione degli spazi in base alle esigenze.

E ancora, cabine armadio, spazi generosi, luminosi e ariosi e ovviamente un progetto low-cost.

Micro-casa

HB6B – one home
Karin Matz

Micro-casa

HB6B – one home
Karin Matz

Micro-casa

HB6B – one home
Karin Matz

Micro-casa

HB6B – one home
Karin Matz

Micro-casa

HB6B – one home
Karin Matz

Il risultato è stato un appartamento concettualmente diviso in due: la zona cucina-camera-cabina armadio completamente ristrutturata; tutto si basa sulla cucina Ikea, a cui si aggancia la struttura del letto sospeso sotto cui trova posto la cabina armadio.

Cavi elettrici nascosti nei muri, pareti dipinte di bianco per riflettere la luce. In ogni singolo elemento di arredo sono nascoste molteplici funzioni.

micro-casa

HB6B – one home
Karin Matz

micro-casa

HB6B – one home
Karin Matz

micro-casa

HB6B – one home
Karin Matz

micro-casa

HB6B – one home
Karin Matz

micro-casa

HB6B – one home
Karin Matz

La seconda parte (quella del soggiorno, la parte conviviale) è stata “ripulita” dalla carta da parati rimasta, ma è stata lasciata al grezzo.

Nessun trucco per celare i 20 anni di sospensione passati dalla casa; un intervento che ha voluto portare alla luce tutte le traversie trascorse dalla casa.

Cavi elettrici a vista, qualche buco stuccato: al resto ci hanno pensato i mobili.

L’unico elemento di collegamento tra il passato e il futuro della casa è il piccolo bagno.

micro-casa

HB6B – one home
Karin Matz

micro-casa

HB6B – one home
Karin Matz

 

www.karinmatz.se

Pronto a diventare un esperto dell'interior design?
Rispettiamo la tua privacy.

Lascia un Commento