Progettare la cucina: #3 progetti che troverete più irresistibili di un micino


Ultimo aggiornamento

La progettazione della cucina è sempre un tasto dolente, figuriamoci se parliamo di micro-case. Paura che non ci stia nulla? Secondo me esagerate.

English version >> http://bit.ly/2lQrjz9

……….

La cucina: già normalmente quando si tratta di pensarla per una casa normo dotata, viene mal di testa. Figurarsi se bisogna progettarla per una casa che ha i cm contati.

Come sapete, la progettazione di una buona cucina si basa sul principio del triangolo, la cui somma dei lati non deve superare i 6 mt. Ai vertici del triangolo di lavoro, ci sono le tre aree di lavoro: la zona per cucinare, per conservare e per pulire.

Ovviamente se lo spazio a disposizione è tanto, è un gioco da ragazzi. Non Bisogna neanche star lì a capire cosa non potremo includere nella cucina dei nostri sogni.

Ma se lo spazio è così poco che forse non ci stanno nemmeno i 3 mt lineari? Che facciamo?

Vediamo come hanno risolto il problema alcuni architetti.

A SAN PIETROBURGO LA CUCINA AD L DI ZUKKINI

A San Pietroburgo lo studio di interior design Zukkiniha ristrutturato questa casa lunga e stretta di soli 25 mq.

Con una sola finestra a disposizione, la progettazione è stata ancora più difficile; i designer hanno diviso la zona giorno – notte da cucina e bagno tramite porte a vetro, così da non impedire il passaggio di luce e aria.

Come vedete però non manca nulla: grazie alla composizione ad angolo si sfrutta tutto lo spazio disponibile e tutto il necessario trova posto.

Ovviamente trattandosi di case per massimo due persone, alcuni dettagli sono ridotti al minimo: due fuochi invece di quattro, lavandino ad una vasca e niente lavastoviglie.

Però qualche compromesso si può fare no?

cucina

Image credits: zukkini.ru

cucina

Image credits: zukkini.ru

LA CASA PER GLI STUDENTI DI MARC BENOIT 

Chi sono i campioni indiscussi del vivere negli spazi microscopici? Ma gli studenti ovviamente!

Solo che quando si tratta di pensare spazi in cui vivere dedicati ai giovani, chissà perché vengono fuori dei progetti quasi orrendi…

Non è il caso del progetto di Marc Benoit: è vero, è solo un 3d, ma potrebbe tranquillamente essere vero e funzionante.

Lo spazio per cucinare qui è proprio minimal, ma per la gioventù è più che sufficiente. Si c’è anche il forno: super micro, sopra il frigo.

cucina

Image credits: https://www.behance.net/marcbenoit6ef6

MICRO E NORDICO

E per finire, rimaniamo sempre nel range dei 25 mq totali per una sola casa. Ciò vuol dire che in questo spazio devono convivere l’armadio per le scarpe e il bagno (oltre al resto).

I designer Vyacheslav e Olga Zhugin in questo progetto sono veramente riusciti nell’incredibile: oltre a creare un progetto perfetto, sono riusciti a contenere il budget. Come hanno fatto? Scegliendo i mobili Ikea.

Non l’avreste mai detto, eppure i mobili sono quelli. Attraverso un uso sapiente dei colori e degli accessori, anche un arredo minimal cambia aspetto.

In questo caso la cucina è più grande delle altre, con qualche modulo da 60 in più e più spazio per riporre, ma i punti saldi sono sempre gli stessi: due  fuochi, un solo lavello e (di solito) niente lavastoviglie.

Dico di solito, perché in questo caso sono riusciti ad inserirla, per la gioia dei più tecnologici.

cucina

Image credits: Vyacheslav and Olga Zhugin

 

Pronto a diventare un esperto dell'interior design?
Rispettiamo la tua privacy.

Lascia un Commento