Guida al significato dei colori: per non avere più dubbi nel sceglierli


La psicologia e il significato dei colori sono aspetti molto importanti quando si tratta di scegliere il colore che fa per noi. Siccome le fonti e le versioni in merito sono mille, ho pensato di fare una guida facile facile, per aiutarvi a scegliere.

English version >> http://bit.ly/2pPnHwo

……….

Lo so, pensavate che fossi svenuta da qualche parte e che non sarei tornata più a scrivere, ma non è così.

È solo che il post Salone del Mobile è stato ancora più allucinante… Tutta una serie di impegni che erano rimasti fermi in un limbo quasi dimenticato, ma che sono tornati alla carica appena la vita è tornata alla normalità.

E io che speravo che si sarebbero portati a termine da soli certi lavori! Quindi, ora che sono riuscita a riemergere dal caos post fiera, voglio parlarvi dell’argomento che vi avevo promesso sarebbe stato il protagonista assoluto del mese: il colore.

Prima di partire a tutta carica con i post “questo colore dove” oppure “questo colore per questo stile”, facciamo un po’ di ordine.

Quando si tratta di scegliere il colore per casa nostra, bisognerebbe pensarci bene. Mi spiego: ogni colore ha un significato, anche simbolico.

Potreste non saperlo, consciamente, ma inconsciamente siete attratti da certe tonalità per le sensazioni che evocano e per i collegamenti mentali che fate.

Il vostro colore preferito, addirittura, racconta moltissimo di voi.

Il colore è il mio vero ed unico amico, che mi consola senza mai rimproverarmi di nulla. -Paolo Salvati- Condividi il Tweet

Salterò tutta quella parte che parla di colori primari, secondari, teoria del colore e bla bla, perché ne parlano ovunque.

Vediamo passo passo il significato dei colori più importanti, così che possiate scegliere quello che fa per voi.

SI COMINCIA CON ROSSO, ROSA E ARANCIONE

Se dico rosso, pensate allo stesso tempo al pericolo e all’amore. Questo perché tutti i colori hanno molteplici significati, anche contrastanti.

Il rosso aumenta i battiti cardiaci, l’aggressività e le energie. È il colore del sangue che scorre nel corpo, che entra ed esce dal cuore e per questo è correlato all’amore e alla passione. Ma anche al sangue che esce dalle ferite: pericolo e dolore.

Nei secoli passati il rosso era il colore delle divise dei militari, così come era il colore scelto dagli operai dell’ottocento, nelle lotte contro il capitalismo. Essendo un colore fortemente stimolante, è consigliato per le zone giorno; sarebbe da evitare nelle zone notte, in quanto tonalità stimolante.

Una sfumatura del rosso è il rosa: si ottiene mescolando rosso e bianco. Colore delicato, evoca tenerezza e dolcezza, ed è molto spesso correlato ai neonati. Lo sapete che in passato il rosa era un colore maschile? Essendo una variante del rosso, univa la forza di questo colore alla purezza del bianco.

È un colore rilassante, che ben si adatta a tutte le stanze della casa.

Di tutt’altra natura l’arancione: il colore che rappresenta il sole che sorge e che tramonta. Il giorno che nasce e che muore. Si tratta di una tonalità che trasmette allegria e gioia, ma che non lascia passare l’aggressività del rosso o l’agitazione del giallo. Nelle culture orientali è un colore di buon auspicio.

In grafica l’arancione è un colore molto usato perché attira velocemente l’attenzione.

significato

CONTINUIAMO CON GIALLO, VERDE E BLU

Il giallo è il colore del sole: la luce, il calore e l’energia. Il giallo dei raggi del sole che illuminano e inondano tutti gli spazi che ci stanno intorno. Ma anche il sole forte che acceca e brucia.

Si tratta di un colore che avverte del pericolo imminente, che ci chiede di prestare attenzione e che regolarizza battito cardiaco e frequenza arteriosa.

Potete usarlo in cucina, così come in soggiorno e nelle zone di passaggio. Se volete usarlo nelle zone notte, fatelo a piccole dosi, usandolo soprattutto negli accessori.

Passiamo al verde: il colore della natura, della rinascita dopo la durezza dell’inverno. Si tratta di un colore rilassante, il più rilassante per gli occhi. È il colore del via libera, che aiuta a calmarsi e rilassarsi e proprio per questo è uno dei colori più consigliati per le camere da letto.

 Il blu, insieme al verde, è un colore rilassante che aiuta a calmarsi e ad aumentare la concentrazione. Ispira pulizia e riduce l’ansia. Non a caso, se dite blu a cosa pensate? Al mare calmo, che subito vi darà una sensazione di pace e tranquillità.

Proprio per questo, entrambi i colori sono spesso usati negli uffici e nei luoghi pubblici, mentre in casa sono adatti a zona notte e bagni.

significato

COSA NE PENSATE DI VIOLA, MARRONE E GRIGIO?

Passiamo ad un gruppo di colori non molto popolari, ma molto intesi. Cominciamo col viola: colore molto complesso, simboleggia l’unione del corpo con lo spirito, per cui la trasformazione e l’unione degli opposti.

Tonalità dalla valenza fortemente spirituale, è anche legata alla penitenza. Mescola in sé la passionalità del rosso con la calma del blu: un colore mistico e magico, dai mille significati.

Il marrone invece è il colore della terra, dei tronchi degli alberi e dell’autunno. Ispira calore e dona calma, perfetto quindi per tutti gli ambienti della casa.

Insieme al viola è un colore molto forte, che dona subito carattere agli ambienti in cui viene utilizzato. Se decidete di usare uno di questi due colori, mi raccomando dosatelo bene, solo su una parete della stanza. Eviterete di perdere luce e avere un effetto troppo teatrale.

Finiamo col grigio: il colore che più di tutti viene legato alla tristezza, perché ci ricorda la nebbia, la cenere, la vecchiaia… Ci sono mille modi per ottenerlo (bianco e nero, giallo rosso e blu… ) e per questo è un colore neutro. Colore elegante e moderno, diventa super chic con tocchi di colori accesi (come il giallo e verde).

Perfetto come colore base in tutta la casa, per creare ambienti eleganti e senza tempo.

significato

E PER FINIRE: BIANCO E NERO

Non potevano certo mancare i due colori più importanti: il bianco e il nero. Che per molti non sono neanche colori, in quanto sono rispettivamente la totalità e l’assenza dei colori.

Il bianco rappresenta la purezza, la verginità, la spiritualità, la saggezza della vecchiaia. Lo sapete invece che nei paesi orientali è il colore del lutto?

Colore dai significati fortemente spirituali, è anche legato all’igiene e alla pulizia. A molti infatti non piacciono gli ambienti completamente bianchi: danno una sensazione di asetticità e impersonalità.

Scegliere di creare ambienti bianchi invece, denota una forte personalità: non c’è paura del cambiamento, che viene visto come elemento positivo.

Al contrario il nero è il colore della mancanza totale di luce, legato alla morte e al dolore. Ma è anche simbolo di mistero, della notte e del rispetto. Pensate ai vestiti di giudici, avvocati e manager: sono di colore nero, a sottolineare la loro posizione autorevole e potente.

Tonalità estremamente elegante, è da usare con parsimonia nell’arredo di casa: negli accessori trova l’utilizzo più comune, mentre per le pareti è bene sceglierlo solo per sottolineare dei particolari e in spazi molto ampi.

significato

 

Lascia un Commento