Uno spazio per il coworking in cui lavorare, creare e rilassarsi


Il coworking è una parola che si sente più spesso nominare, ma non sono sicura che tutti sappiamo cosa vuol dire. Scopriamolo insieme, andando ad Istanbul.

English version >> http://bit.ly/2p0EIUd

……….

Siate sinceri: lo sapete cos’è il coworking? Non c’è bisogno di far finta di saperlo e scuotere la testa in segno di assenso. Non è un’interrogazione, anzi… siamo qui per imparare insieme, quindi bando alla timidezza.

Coworking sta per “lavorare insieme”: non necessariamente tra persone della stessa azienda o conoscenti. Mettiamo che abbiate una piccola attività per cavoli vostri, ma per motivi economici non vi sia possibile avere un ufficio.

Esistono questi spazi che mettono a disposizione di tutti degli ambienti di lavoro che possano essere utilizzati da tutti quelli che ne hanno bisogno.

Non è fantastico? Moltissimi costi in meno e tantissime opportunità in più di socializzazione e incontro.

Volete vedere in pratica un progetto di questo tipo? Allora andiamo a Istanbul, nel progetto Habita Coworking dello studio PAB.

Accelerazione produttiva in un habitat lavorativo condiviso. Condividi il Tweet

UNO SPAZIO PER IL CO-WORKING CREATIVO, INNOVATIVO E RILASSATO

Gli architetti dello studio PAB hanno progettato questo spazio per uffici in modo assolutamente innovativo. Non il solito ufficio dove lo spazio della cucina è nascosto. Basta con il solito schema lavorativo: le care vecchie 8 ore lavorative, modello signorina Silvani, sono un po’ superate.

Il mondo del lavoro sta cambiando orientandosi verso il lavoro da casa, gli orari flessibili e un modello di networking sempre più diffuso.

Da queste idee parte la progettazione di questi spazi: produttività creativa, in cui ci si aiuta vicendevolmente.

coworking

Design: PAB Architects
Client: Habita Coworking Offices

coworking

Design: PAB Architects
Client: Habita Coworking Offices

coworking

Design: PAB Architects
Client: Habita Coworking Offices

Uno spazio lavorativo fluido e flessibile in cui ognuno può scegliere la configurazione con cui lavorare. Diverse postazioni private o pubbliche, differenti sedie, svariate location.

Volete sdraiarvi per trovare la giusta ispirazione? Qui potete. Avete bisogno di un ufficio riservato? Ce ne sono 12, che variano dai 10 ai 18 mq.

Ci sono anche uffici aperti con otto tavoli da sei posti, ma anche unità di lavoro flessibili per chi è incostante e non ha bisogno di questi spazi in modo continuativo.

coworking

Design: PAB Architects
Client: Habita Coworking Offices

coworking

Design: PAB Architects
Client: Habita Coworking Offices

coworking

Design: PAB Architects
Client: Habita Coworking Offices

coworking

Design: PAB Architects
Client: Habita Coworking Offices

Date un occhio alle foto: per me questo spazio è meraviglioso. Io mi perdo a sognare di poter lavorare in un ambiente così piacevole e stimolante perché soffro molto ad essere legata ad una scrivania a lavorare.

Le ore lavorative sono tante quindi qual è il problema se si ha bisogno di cambiare postazione e posizione? Se invece di star seduti si ha voglia di sdraiarsi o magari sedersi al bancone del bar?

Nello spazio Habita tutto quello che ho scritto si può fare. Non è bellissimo lo spazio con i divani?

Il cuore pulsante dell’ufficio è lo spazio dedicato alle presentazioni e ai workshop: elementi modulari e fissi si alternano per creare uno spazio accogliente che possa dar spazio a tutto quello di cui avete bisogno.

coworking

Design: PAB Architects
Client: Habita Coworking Offices

Lascia un Commento