Piccoli spazi all’aperto: da mini a maxi


Continua il mese dedicato all’arredo degli spazi esterni. Oggi però veniamo al sodo della questione: come li arrediamo i piccoli spazi (quasi micro)? 

English version >> http://bit.ly/2rm40ks

……….

Già vi vedo: impegnati a contemplare la vostra misera striscia di balcone, sentendovi dei paria nei confronti di quelli che invece ce l’hanno grande.

Macchisenefrega, vi dico io. Ve lo torno a ripetere: le dimensioni non contano. Non è un balcone grande quanto piazza San Pietro a definire il vostro status e la vostra felicità estiva.

Un piccolo balcone, se ben sistemato, fa sempre la sua porca figura. Condividi il Tweet

Quindi, ridiamo rispetto a questi bistrattati piccoli spazi all’aperto; non è che perché vi fanno tristezza, devono essere destinati a vedere solo i sacchi dell’immondizia.

Possono diventare il vostro angolo lettura estivo, l’home office all’aperto, il luogo in cui fare colazione durante i weekend… e tutto quello che la fantasia vi fa sognare.

ARREDARE PICCOLI SPAZI: I 7 CONSIGLI DA NON DIMENTICARE

Come vi ho già raccontato nei precedenti post del mese (questo è il post dedicato a spazi più grandi, mentre a quest’altro link trovate un post per cortili e balconi), bastano poche semplici regole per trasformare il vostro outdoor.

Dovete smettere di pensare al vostro balcone come ad un entità a sé. Dovete considerarlo come un’estensione della casa.

Quindi usate anche fuori gli arredi e gli oggetti che usate all’interno: vi sembrerà di essere nella stessa stanza. Ok a tavoli e sedie per cenare fuori, a cuscini e tende per decorare e griglie e padelle per cucinare.

Il vostro balcone deve essere l’appendice della vostra casa, con un unico stile continuo.

piccoli spazi

Se vi sembra strana l’idea di usare cuscini, tappeti e tende vi sbagliate: sono proprio questi piccoli dettagli a fare la differenza. Creano subito un’atmosfera accogliente, un ambiente familiare in cui si ha subito voglia di rimanere.

Osate con i colori e i pattern: daranno calore e allegria. Anche gli specchi e i quadri sono accessori molto belli, che faranno la differenza e renderanno i vostri balconi dei piccoli soggiorni.

Ma poi diciamoci la verità: nei prossimi mesi stare in casa sarà sempre più difficile (soprattutto se non avete San Condizionatore).

Quindi perché non spostarsi fuori a lavorare? Perché non fare colazione all’aria aperta? Spostate all’esterno tutte le attività che potete. Ne guadagnerete in ottimismo.

piccoli spazi

Image credits della foto a destra: Int2architecture

Siccome avrete bisogno di guadagnare ogni centimetro, sfruttate le pareti verticali: usate rastrelliere porta vasi, che possono anche diventare delle mini librerie, con l’aiuto di mensole. Usate vasi sospesi, sfruttate le ringhiere per appenderci un piccolo tavolo.

Insomma, tutto quello che vi permetterà di sfruttare ogni angolo. Se però amate le piante in vaso classiche, allora prediligete quelle alte e strette: contribuiscono ad allargare visivamente lo spazio.

piccoli spazi

www.edwardpartners.se | Maayan Zusman Interior Design

Attenzione però a quando scegliete gli arredi: prendete le misure del vostro balcone, per scelte oculate. Con spazi così micro, serviranno arredi altrettanto micro.

Via libera a tavoli e sedie pieghevoli, sedie senza braccioli e arredi minimal; riducete al minimo i numeri di arredi per non riempire troppo lo spazio.

E che l’estate sia con voi!

Lascia un Commento