Scegliere i colori giusti per la cameretta: le esigenze dei bimbi


Quando scegliete i colori per la cameretta dei vostri bimbi dovete pensarci bene. I bimbi sono influenzati dai colori, lo sapevate?

English version here

……….

Settembre, che mese dalla doppia personalità: da una parte è ancora tempo di caldo, sole, estate. Dall’altro lato è il mese che sancisce inesorabilmente il ritorno a scuola e al lavoro. Se devo essere sincera, io sento più Settembre come inizio dell’anno nuovo, che Dicembre.

Sarà perché le vacanze estive mi permettono davvero di fare tabula rasa e dimenticarmi del mondo. Sarà che da sempre è il mese dei buoni propositi e delle promesse.

Proprio perché si re-inizia con le migliori intenzioni, ho voluto dedicare questo mese ai più piccoli e al decoro e arredo delle loro camerette. 

Prima di cominciare a fare giri mondiali nel cercare le camerette più fiche del pianeta, parliamo delle basi: ma che colori vanno scelti per i più piccini? Chi dice i colori pastello, chi i colori saturi… Facciamo chiarezza grazie alla Guida Colore Color Trainer Young Casa di Chreon.

SCEGLIERE IL COLORE DELLA CAMERETTA: IN BASE ALLE ESIGENZE DEI BIMBI

Chreon è un brand di Lechler, per il settore decorative. Il programma Color Design è sviluppato insieme alla designer Francesca Valan e vuole fornire indicazioni e suggerimenti che facilitino nella scelta del colore.

Una declinazione di questo progetto è proprio Color Trainer ed in particolare Color Trainer Young.

cameretta

Diciamoci la verità: scegliere il colore per la cameretta è sempre un dramma, perché non si sa mai quale sia quello giusto. Lo sapete che i bimbi hanno esigenze visive diverse in base alla loro età? 

La loro percezione del colore varia con l’età e si perfeziona al raggiungimento dei 3 anni. Per questo la guida si divide in tre parti: 0-3 anni, 3-6 anni, 6-10 anni.

I #bambini sono influenzati dal #colore dell'ambiente in cui vivono. Condividi il Tweet

Con il colore si può suddividere la stessa stanza in più parti: zona nanna e zona gioco ad esempio. Un’altra idea interessante è quella di suddividere le pareti della stanza con una linea orizzontale, che rimanga al livello dei loro occhi.

cameretta

UNA CAMERETTA CHE CRESCE CON IL BIMBO

Come dicevamo prima, la percezione dei colori e degli spazi nei bimbi si perfeziona entro i 3 anni d’età. Prima di partire in quinta con la scelta del colore è bene stabilire lo schema cromatico. Dovrete tenere conto delle dimensioni della stanza, della luminosità e della quantità di arredi che avete.

Ad esempio, se la vostra cameretta è piena di arredi o poco luminosa conviene scegliere un solo colore per tutte le pareti. Se invece avete una cameretta molto luminosa, conviene scegliere un colore pastello per rendere la stanza riposante.

Se invece volete ridimensionare visivamente l’altezza della stanza, allora suddividete orizzontalmente le pareti e dipingete con due colori diversi (chiaro e saturo).

Infine, potete sottolineare alcune parti della stanza con accenti di colori saturi.

camerretta

I vostri bimbi hanno un’età che va da 0 a 3 anni? Scegliete colori tenui e molto saturi, per evidenziare alcuni parti della stanza (e renderla così riconoscibile).

Dai 3 ai 6 anni i bambini cominciano a giocare nella loro stanza e a condividere lo spazio con gli amici; sono autonomi nei movimenti e i colori aiutano a personalizzare il loro spazio e a definire le aree della cameretta.

Per finire, si va dai 6 ai 10 anni: la cameretta è un luogo privato. Si gioca, si studia, si fa sport in cameretta. Arriva la scrivania e quindi bisogna scegliere colori che aumentino la concentrazione, come i colori neutri (per la zona studio).

cameretta

 

 

 

 

Lascia un Commento