Le piante pericolose da non tenere in casa: #8 a cui non avreste pensato


Le piante sono tutte estremamente belle e decorative, oltre che positive per l’umore. Non tutte vanno bene in presenza di bimbi e animali. Qui un elenco di otto piante pericolose, da evitare in casa.

……….

In questi anni vi ho parlato davvero tanto del tocco verde che in casa non deve mancare mai, perché le piante decorano e contribuiscono a rendere i nostri interni calorosi e accoglienti. Abbiamo parlato di quali piante scegliere per le nostre case e le più facili da seguire, per coinvolgere tutta la famiglia nel loro sostentamento. Molto spesso però non si pensa che tante piante siano belle si, decorative anche, ma soprattutto pericolose.

Proprio cosi: molti bellissimi fiori soprattutto, se toccati o ingeriti provocano intossicazioni, alcune più leggere di altre. Se è vero che in presenza di soli adulti questo potrebbe essere un dettaglio di poco conto, non è così quando ci sono animali e bimbi.

Vi dirò la verità: non avevo idea che all’interno del gruppo “piante pericolose” rientrassero alcuni fiori che quasi tutti abbiamo in casa. Ve ne elencherò otto, ma in questi due siti (ambiente bio e easyhome360) troverete gli elenchi completi.

Pronti a rimanere stupiti?

PIANTE PERICOLOSE: LE #8 INSOSPETTABILI

Proprio così: tra le tante, per me queste otto erano proprio delle insospettabili. Sicuramente i super appassionati di verde già lo sapevano ma io lo ignoravo. E pensare che negli anni queste piante in casa sono passate tutte…

Si comincia con alcune tra le specie floreali più belle e diffuse: l’azalea, la clivia, la calla, il gelsomino, l’oleandro. La pericolosità di questi fiori risiede nella loro ingestione, che si sa, con bimbi e animali in giro è davvero facile.

In linea di massima creando disturbi gastro intestinali, nausea, diarrea e vomito. Nei casi più gravi si possono avere disturbi alla vista, al fegato e problemi respiratori.

 

piante pericolose

Azalea | Clivia | Oleandro | Calla | Gelsomino | Stella Di Natale | Ficus Elastica | Edera

Si continua con la Stella di Natale, il Ficus Elastica e l’edera. La Stella di Natale provoca lacrimazione eccessiva, stomatiti, congiuntivi… ma tutto si risolve abbastanza velocemente. Il Ficus Elastica può provocare intossicazione da contatto o ingestione, con irritazione cutanea e della gola.

E finiamo con la comunissima Edera: anche qui, se le foglie vengono ingerite i disturbi sono vomito, diarrea, nausea, debolezza e tremori. Soprattutto se avete in casa animali sarebbe meglio evitare piante di questo tipo o se proprio non potete resistere, posizionatele in aree veramente difficili da raggiungere (ma in presenza di gatti tutto è più complicato).

In fondo ci sono tantissime altre piante tra cui scegliere!

Pronto a diventare un esperto dell'interior design?
Rispettiamo la tua privacy.

Lascia un Commento