Fuorisalone 2018: cosa vedere a Ventura Future e Ventura Centrale


Chiudiamo il giro dei punti più interessanti di Milano in questa settimana del Design con una zona che ogni anno si rinnova nella veste e nei contenuti. Nel post di oggi vi parlo di cosa vedere a Ventura Future e Ventura Centrale.

……….

Se vi dico questi due nomi molto probabilmente non avete idea di dove siano dislocati. A dire il vero non avevate idea che fossero zone di Milano agibili ed esistenti. Perché la zona di Lambrate è un po’ un mistero, una sorta di area 51 in cui difficilmente si pensa di andare soprattutto quando si parla di design.

Da un po’ di anni a questa parte è una delle aree più attive e propositive che non smette di stupire per originalità e spunti di riflessione. Dopo otto anni di esperienza con Ventura Lambrate, quest’anno debutta Ventura Future e arriva al suo secondo compleanno Ventura Centrale. Ma dove si trovano? Il primo tra Via Paisiello 6, Via Donatello 36, Viale Abruzzi 42. Il secondo in Via Ferrante Aporti 15.

Lo spostamento di sede come continua osservazione al futuro e al cambiamento, così come la fondatrice e proprietaria di Ventura Project, Margriet Vollenberg dice:

Ciò che tutti i designer hanno in comune è che la loro casa è il prossimo futuro. In quel futuro vediamo un mondo nuovo che consiste in nuove idee, nuove estetiche, nuovi materiali. Condividi il Tweet

COSA VEDERE A VENTURA CENTRALE E VENTURA FUTURE: IL FUTURDOME, MINGARDO COLLECTIONS, EDITIONS

Nuove locations, nuovi eventi, tantissimi espositori e i migliori giovani designer del panorama contemporaneo. La scelta delle locations è uno dei punti chiave del progetto. Già a partire dalla sede: il FuturDome, originariamente punto di incontro del movimento Futurista. Ora è un museo indipendente insediato in un contesto residenziale, un posto di ricerca, sperimentazione. Al suo interno sono ospitate collezioni di design di altissimo livello.

cosa vedere a Ventura Future e Ventura Centrale

Editions collection – Credenza Design Patricia Urquiola + Federico Pepe | Editions collection – Luce Sospesa Design Federico Peri | Editions collection – Triangoli Design David / Nicolas | Mingardo collection – Elettra Design Federica Biasi | Mingardo Collection – Sedia Brugola

In Via Paisiello 6 si potranno vedere le collezioni Mingardo ed Editions. La prima è un officina fondata da Daniele Mingardo a soli 25 anni. Dalla tradizione di famiglia nasce questo marchio che produce edizioni limitate di design in metallo, anche in combinazione con altri materiali. Federica Biasi dirige la parte creativa dell’azienda e ha introdotto prodotti dal design contemporaneo con un approccio minimale ed elegante.

Una realtà artigianale che porta con sé una continua ricerca, dove artigianalità ed innovazione si legano assieme. Condividi il Tweet Editions invece è stata fondata nel 2016 e ha sede proprio nel FuturDome. Vengono presentate due nuove collezioni con Patricia Urquiola in occasione della MDW: una serie di mobili in cui un materiale tradizionale viene interpretato in modo innovativo e una serie di oggetti in marmo. Ma ci sarà anche la prima collezione di luci sospese (ispirate al Bauhaus) di Federico Peri.

COSA VEDERE A VENTURA CENTRALE E VENTURA FUTURE: DESIGN SCHOOL KOLDING E THE DINER

Non solo design ed estetica sono i grandi presenti della zona. Anche un’installazione artistica che punta a farci riflettere sul diventare adulti, sulla vita frenetica che ci fa dimenticare di dedicare del tempo a noi stessi e al creare relazioni umane. Crescendo si perde la capacità di non prendersi troppo sul serio, ci si dimentica di giocare. L’installazione è opera dei primi studenti che hanno frequentato il master di due anni alla Kolding School Design “Design to Play”.

Un punto centrale da cui spuntano bolle che emettono una luce blu rilassante. Una leggera tenda che ci invita ad entrare ed esplorare la zona e scoprire le bolle sospese. Si toccano le bolle.. e la luce da blu diventa forte e accecante, calda e accogliente. Ed ecco che una sensazione di sorpresa, interruzione della calma ci sorprende. Ma non è ancora finita: il gioco è al suo massimo punto. Al suo punto di ebollizione e teatralità. Per finire, ci sarà l’inaugurazione del ristorante The Diner, progettato con l’architetto David Rockwell in collaborazione con il giornale Surface. La celebrazione del design Americano, in chiave contemporanea. All’interno quattro aree diverse: l’ingresso, ispirato all’Airstream; un pranzo in stile costa orientale; una stanza che rende omaggio ai commensali del Midwest e una rilassata lounge ispirata alla costa ovest.

cosa vedere a Ventura Future e Ventura Centrale

The Diner – Bar Rendering Courtesy of Rockwell Group

Lascia un Commento