Arredare una terrazza in modo economico si può: 5 idee


Ultimo aggiornamento

Arredare una terrazza in modo economico è possibile, ricercando soluzioni creative ed alternative e mettendoci del tuo con un po’ di fai da te.


Quando il budget è limitato e l‘arredo della terrazza non può essere proprio come te lo eri immaginato, entrano in gioco la creatività e l’ingegno. Non devi demoralizzarti e pensare che anche quest’anno arredi la terrazza l’anno prossimo, no.

Ci sono 5 idee che voglio farti vedere che ti aiuteranno a rinverdire la tua fantasia per trovare altri modi ancora per organizzare il tuo spazio.

arredare una terrazza in modo economico con gli arredi di casashops da esterno
Casashops

Arredare una terrazza in modo economico: i mercati delle pulci

Questo primo punto è d’obbligo: quando il budget è contenuto un giro ai mercati delle pulci o del modernariato lo devi fare. Non farti trarre in inganno dal nome, perché molto spesso è facile trovare anche pezzi contemporanei che sono in vendita semplicemente perché il vecchio padrone non li voleva più. Armati di costanza e pazienza e girane un po’ di mercati, per più giorni.

Il trucco in questi luoghi è osservare bene ed attentamente tutte le postazioni di vendita. Alcuni articoli che sicuramente troverai? Delle vecchie scale in legno, da usare per appendere dei vasi. Le cisterne in latta in cui si conservava il latte, che possono diventare splendide fioriere. Oppure ancora le grandi bottiglie in vetro panciute, bellissime anche solo come oggetto di decor.

Nuove funzioni per vecchi oggetti

Come ti dicevo prima, girovagando per i mercatini dell’usato e delle pulci sicuramente troverai oggetti molto belli ma che avranno bisogno di tanto affetto. Vecchie scale, contenitori in latta, bottiglie in vetro, arredi in ferro battuto.

Cerca per assolvimento di funzioni. Ad esempio: hai bisogno di un elemento su cui appoggiare le piante? Qualunque cosa abbia degli scaffali o dei pioli va bene. Potresti trovare un vecchio scaffale in ferro che andrebbe perfettamente con il tuo angolo verde.

Devi attivare la tua fantasia e non fermarti alle prime funzioni per cui un pezzo è stato creato. Condividi il Tweet

Se tu avessi una terrazza coperta, anche un vecchio carrello per gli alcoli potrebbe diventare un porta piante. Aiutati con la check-list che hai compilato e con la moodboard d’ispirazione per priorizzare le funzioni più importanti e che quindi hanno bisogno degli arredi relativi.

Allena il tuo spirito da artigiano

Questo punto deve diventare il tuo mantra se hai budget risicati e quindi non puoi contare sull’acquisto dispendioso. Ovviamente avrai bisogno di più tempo, ma ti posso assicurare che ne varrà la pena. Il famoso “effetto Ikea” ti verrà in aiuto e contribuirà a farti dare ancora più valore a quello che hai prodotto da solo. Se sei appassionato di arredo casa saprai che i pallet e le cassette della frutta sono sempre di gran moda, e ti permettono di decorare spendendo davvero poco.

Addirittura nulla se hai fonti da cui reperire vecchi pallet e ceste. Il lato negativo? Quando li recupererai saranno in stato pessimo. Armati di smerigliatrice e vernice per esterno e via. I pallet diventeranno dei divani su cui chiacchierare e le cassette della frutta accoglieranno coperte, cuscini e candele.

arredare una terrazza in modo economico con le luci in carta e le candele
Lights$fun

Decorare, decorare decorare

Il modo migliore per trasformare un posto in cui vivere in una casa è decorandolo. La personalizzazione è l’elemento chiave che trasmette calore e accoglienza a te per primo, ma a chiunque varchi la soglia.

Hai coperte e cuscini che di solito usi all’interno? Portali all’esterno e crea angoli in cui potersi rilassare comodamente, per leggere o riposare. Le candele non costano tanto ma creano quell’effetto wow immediato: immancabili nelle sere d’estate.

Per illuminare senza andare in rosso, opta per le lampade in carta, magari quelle a ghirlanda. Appendine un paio in giro per la terrazza e avrai un effetto di luce soffusa davvero perfetto.

risorse gratuite

Quello che ti consiglio è spendere una parte del tuo budget per un tappeto da esterno. Sceglilo di materiali ultra resistenti alle intemperie e al sole, facili da lavare. Costano un po’ ma il gioco ne vale la candela: ti aiuteranno a definire le aree funzionali e daranno alla tua terrazza un aspetto da vero professionista.

Infine, le stampe ed i quadri: chi ha detto che non si possono usare all’esterno? Se hai una terrazza coperta, ti basterà appenderli con del washi tape. Se hai una terrazza scoperta inseriscili in una cornice di plastica e il gioco è fatto. Non sai dove recuperare dei quadri gratis? Te li do io nella sezione delle risorse gratuite del blog!

Pronto a diventare un esperto dell'interior design?
Rispettiamo la tua privacy.

Lascia un Commento