Idee per organizzare l’armadio. La guida passo-passo per quello perfetto


Le idee per organizzare l’armadio al meglio non sono mai abbastanza. Una guida passo passo che ti spiegherà tutto dalle fondamenta.

English version >> http://bit.ly/2mDS1gh


Quando è stata l’ultima volta che hai sistemato come si deve il tuo armadio?

E non intendo dire quella volta in cui hai tolto due sciarpe e un cappello. No: intendo quando hai raccolto la tua forza di volontà a due mani e hai svuotato tutto per decidere cosa tenere.

Il decluttering quello vero, che ti fa arrivare a fine giornata sfiancata, cosa che avresti preferito andare in palestra. E’ così perché lo si fa senza metodo e senza i giusti strumenti e con il post di oggi voglio proprio risolverti questi dubbi.

Vediamo insieme come.

cabina armadio bianca con vestiti chiari appesi e stivali sul pavimento

PRIMA DI ORGANIZZARE L’ARMADIO: ALCUNE NOZIONI FONDAMENTALI

Sai quali sono le misure considerate standard quando si parla di armadi?

Ti dico subito che non ci sono dei veri e propri standard universali, perché quando si parla di armadi il discorso è ampio. Infatti ci sono ampi margini di personalizzazione e molte aziende producono armadi con moduli di larghezze e altezze differenti.

[bctt tweet=”Ma voi sapete di che dimensioni sceglierlo? Quanti moduli a colonna vi serviranno?” username=”VdrHomeDesign”]

Nell’infografica che trovi qui sotto puoi vedere quelle che sono le misure più diffuse in commercio, insieme alla disposizione ottimale dei capi in base alla tipologia di moduli scelti.

idee per organizzare l'armadio con un'infografica riassuntiva delle misure standard e delle disposizioni migliori dei capi

Le misure che vanno per la maggiore e che quindi sarà più facile trovare sono quelle da 90 / 100 cm di larghezza per 110 / 120 cm di altezza. Un modulo del genere consiste di un armadio a due ante.

Abbinandone quattro si ottiene un armadio a sei ante, che di solito basta per due adulti che vogliano tenere esposti sia i capi estivi che invernali. Borse, scarpe e capi lunghi rimangono esclusi da questi armadi.

Questi complementi possono trovare posto in colonne da 45 cm di larghezza, oppure in moduli da 90 cm di larghezza. La profondità per gli armadi è di 60 cm, che può scendere anche a 35 / 40 cm per gli armadi dedicati alle sole scarpe.

IDEE PER ORGANIZZARE L’ARMADIO: IL SEGRETO E’ NEGLI ACCESSORI

Puoi anche aver progettato e comprato l’armadio più grande del negozio che hai visitato, ma se non hai scelto i giusti complementi non andrai lontano.

Mi spiego meglio.

Andiamo sempre tutti di fretta giusto? Quindi senza qualcosa a sostenerci nella nostra vita programmata, il nostro decluttering fatto con sudore e fatica andrebbe a ramengo dopo qualche ora.

Per fortuna esistono dei prodotti creati apposta per semplificarci la vita e farci anche risparmiare spazio nell’armadio. E’ vero, ti costeranno qualche euro in più: però ti eviteranno di dover rimettere sempre tutto in ordine ogni due giorni.

Guarda la moodboard che ti propongo qui sopra. Nulla di sofisticato o ingombrante: si tratta di elementi semplici, dai colori neutri. Si adattano a qualsiasi armadio e sono bellissimi da esporre anche in caso di cabina armadio aperta.

Sono stati pensati e progettati da Marie Kondo, l’inventrice del Metodo Konmari. Sono tutti pezzi estremamente ridotti nell’ingombro, per cui sono perfetti anche per te che hai un armadio micro. Prendi ad esempio il porta sciarpe: ne puoi abbinare due addirittura e non ti porteranno via più di 5 cm.

Il punto fondamentale però sono le grucce: devono essere tutte uguali e soprattutto slim. Si tratta si grucce ultra-sottili, di pochi millimetri di spessore. Sono in velluto, per cui garantiscono un’ottima presa ai vestiti che in questo modo non cadranno. Io preferisco quelle con l’asta per i pantaloni per ottimizzare ancor di più l’organizzazione dei capi.

Altri elementi di importanza davvero cruciale sono le scatole per organizzare e riporre magliette e maglioni. Questi capi, così come i jeans non devono essere appesi sulle grucce. 

Vanno piegati e riposti nei cassetti o sulle mensole che si trovano nelle parti inferiori del guardaroba. Siccome è facile dimenticarsi di ripiegare i capi usati ogni volta e quindi scombinare l’ordine, queste scatole ti possono venire in aiuto.

Ogni volta che prendi un capo sarai poi obbligata a ripiegarlo per rimetterlo al suo posto. Inoltre vedrai subito a colpo d’occhio tutto quello che hai, evitando così di dimenticarti qualcosa.

Gli ultimi due pezzi di cui ti voglio parlare sono l’organizzatore per le borse, da appendere nell’armadio e il gancio per appendere cinture e cravatte.

Mentre il gancio può essere utile anche per appendere la borsa usata durante il giorno, lo zaino o qualsiasi altra cosa tu abbia bisogno di usare quotidianamente, l’organizzatore delle borse è comodo solo se hai tanto spazio nell’armadio.

In caso contrario puoi sfruttare lo spazio dietro la porta oppure appendere a parete utilizzando dei semplici ganci appendiabiti.

Sei pronta a mettere sottosopra il tuo armadio?

Ora hai tutte le informazioni che ti servono per cominciare davvero il tuo decluttering.

Ti ricordo che ho trattato in più riprese il tema organizzazione dell’armadio. In particolare se vuoi sapere come capire come distinguere quali capi tenere e quali eliminare, leggi questo post.

Una volta che hai fatto la “purga” potrai scegliere i pezzi con i quali organizzare il tuo armadio, magari scegliendone alcuni di quelli che ti ho consigliato.

E se ti dovessi trovare bene, fammelo sapere nei commenti!

Pronto a diventare un esperto dell'interior design?
Rispettiamo la tua privacy.

Lascia un Commento