Usare i mobili come elementi divisori nei piccoli spazi


Quando lo spazio è poco tutto concorre a dividere gli ambienti in modo intelligente. Avete mai pensato ai mobili come elementi divisori?


Hai una stanza sola per mille usi diversi, quando la vivi tutto si confonde e ti viene mal di testa. Fare divisioni fisiche con pareti è impensabile sia per i costi che per lo spazio.

Ci sono dei piccoli trucchi che possono venire in tuo aiuto e che ti possono permettere di separare le zone d’uso senza dividere e senza togliere luce.

Vediamone qualcuno.

I mobili come elementi divisori: un nuovo punto di vista

I mobili li vediamo sempre come elementi si funzionali, ma che devono prima di tutto piacerci. Ti sarà capitato di sceglierli perché ti piacevano un sacco ma non c’entravano davvero con la tua stanza. Vero?

Eppure prima dell’aspetto estetico, ci sono molti altri fattori da considerare: innanzitutto la qualità che cerchi e quindi la durevolezza dei tuoi mobili. E’ ovvio che meno spendete e meno dureranno.

Poi la misura: se la stanza è piccola, allora anche i mobili lo dovranno essere. Non c’è cosa peggiore di un arredo fuori scala per far sembrare lo spazio più piccolo o più grande di quello che è.

Libreria autoportante con montanti in acciaio che divide il soggiorno dalla zona notte in un open space.

Una volta che hai gli elementi base per le tue stanze, puoi pensare a come usarli per separare le funzioni in ambienti unici. Se ad esempio vivi in un monolocale e il divano letto ti deprime, va bene il letto matrimoniale. Puoi separarlo con delle tende pesanti bianche, ecrù o grigio chiaro, sul quale magari applicare delle tasche porta oggetti. Con i binari a soffitto il gioco è fatto.

Oppure usare delle librerie senza fondo: sono dei perfetti separatori, che lasceranno filtrare la luce.

Esiste anche la possibilità (un po’ più dispendiosa) dell’armadio autoportante. Dividerà in modo più netto, soprattutto nel caso di una camera. Il retro potete rivestirlo con della carta da parati, per mimetizzare e far sembrare l’armadio un pannello decorativo.

Camera da letto in stile etnico con tessuti naturali e accessori in differenti pattern e in colori caldi.

Se invece vuoi dare una divisione a sala pranzo e soggiorno puoi usare dei mobili bassi che separano senza interrompere la visuale. Se a questi mobili ci aggiungi delle rotelle, potrai spostarli dove vuoi, in base alle esigenze.

Non c’è spazio per delle poltrone oltre al divano? Usa due sedie: avrai definito la zona soggiorno con poco sforzo.

Avevi mai pensato ai mobili sotto questo aspetto?

Gli arredi possono davvero svolgere tantissime funzioni, non solo quelle estetiche. Sono elementi contenitivi e amici di vita, ma come vedi possono tranquillamente sostituirsi alle pareti.

Chi vive in una piccola casa molto spesso lo fa per una serie di circostanze e non per libera scelta ed è giusto trovare delle idee che siano allo stesso tempo belle da vedere ma anche funzionali. E che possibilmente non svuotino il conto corrente.

Tu che ne pensi? Ti vengono in mente altri arredi che potrebbero dividere gli spazi come negli esempi qui sopra? Fammelo sapere nei commenti!

Pronto a diventare un esperto dell'interior design?
Rispettiamo la tua privacy.

Lascia un Commento