Paraschizzi fuori dall’ordinario, per cucine sopra le righe


English version >> http://bit.ly/2fFIrF2

Quando pensiamo alla cucina, c’è un elemento che ci mette di malumore: il paraschizzi.

Come lo facciamo? Come il top della cucina o diverso? Lo verniciamo o ci mettiamo le piastrelle? 

Tutte le decisioni che si prendono sono si legate all’estetica, ma soprattutto, alla facilità con cui si potrà pulire.

Eh si, perché lo sporco e il calore che si accumulano in cucina possono diventare un incubo.

Ultimamente il trend per questa parte della cucina vede sparire le piastrelle, in favore di soluzioni più originali e a tratti anche più pratiche.

Vediamone qualcuna insieme, vi va?

#1 PARASCHIZZI IN VETRO 

paraschizzi

Photocredit: kristi addicted2decorating

paraschizzi

Photo credit: curbly

Vi sembrerà un idea strana e invece è anche abbastanza facile da realizzare: rivestire la parete paraschizzi con un’unica lastra di vetro temperato.

Potete farlo retrolaccare con il colore che vi piace, a contrasto con la vostra cucina o tono su tono. Oppure, potete applicare dietro al vetro un’immagine che vi sta a cuore.

Non sono bellissime le due bimbe qui sopra?

#2 PARASCHIZZI CON IL TESSUTO

paraschizzi

Photo credit: the kitchn

Un’idea più economica è quella di trovare un tessuto che vi piace e rivestirlo con una lastra di plexiglas. L’effetto è assicurato, soprattutto se il tessuto ha una trama particolare.

L’unica cosa attenzione ai detersivi che usate per pulire il plexiglas, se sono troppo aggressivi lo opacizzano e attenzione anche al calore: il plexiglas non è così resistente.

#3 CON LA PITTURA LAVAGNA

paraschizzi

Photo credit: HGTV

Perché non dipingere la parete con la nostra amatissima pittura lavagna? Versatile e pratica, vi permetterà di fare la lista della spesa mentre cucinate.

#4 CARTA DA PARATI, METALLO E MATERIALI DI SCARTO

paraschizzi

Photo credit: imaginked.com.au

paraschizzi

Photo credit: better homes and gardens

paraschizzi

Photo credit: toomuchtwodo

Lo sapete che ormai esistono carte da parati idrorepellenti e resistenti all’umidità? Eh si, quelle di ultima generazione possono essere usate anche in esterno.

Quindi non avete più la scusa che la carta da parati è scomoda e poco pratica.

Oppure il metallo: una lastra di alluminio spazzolato o galvanizzato, rame o stagno. Daranno un tocco fashion e un po’ industriale a qualsiasi cucina.

Siete degli amanti del riciclo e del fai-da-te creativo? Bene, se avete cianfrusaglie varie o collezioni strampalate che non sapete dove mettere, questo potrebbe essere un buon momento per tirarle fuori.

Guardate il paraschizzi qui in alto: pezzi di piatti e bicchieri hanno fatto la loro parte nel rendere questa cucina unica e irripetibile.

Ora tocca a voi scegliere la soluzione più adatta alla vostra cucina.

 

 

Lascia un Commento